Con 91 km di lunghezza del suo corso e 2440 km² di bacino idrografico, il Crati è il più importante fiume calabrese e il terzo del Sud Italia per volume d’acque alla foce.
Nasce dalle pendici della Sila Cosentina a circa 1700 metri e percorre un’ampia valle in direzione sud-nord, per piegare a nord-est, attraversando la stretta di Tarsia ed entrare nell’ampia piana di Sibari. Sfocia proprio nei pressi della città magno greca ed è una riserva naturale di forte interesse. Da area pianeggiante paludosa, la valle del Crati è oggi una zona strategica per l’agricoltura, il pascolo e l’attività turistica.

 

Cosa vedere:

  • il centro storico di Cosenza
  • i monumenti e le opere d’arte di Altomonte
  • il museo all’aperto Bilotti a Cosenza

 

Cosa gustare:

  • i vini della Valle del Crati e di San Vito di Luzzi
  • le crocette di fichi
  • il peperone di Roggiano Gravina