La storia di Cirò è lunga e documentata, ci sono tracce di insediamenti già a partire dal V millennio a.C. Con l’arrivo dei coloni greci, intorno al VII e VI secolo a.C., venne intensamente popolato l’antico centro risalente all’età del Bronzo, dando così vita alla città magno greca di Psycròn e in un secondo momento a Krimisa sulla quale sorge oggi Cirò Marina, uno dei centri più vivaci della Regione.

La città è nota per l’omonima denominazione, il cui vino è ottenuto dai vitigni Gaglioppo e Greco Bianco, è Città del Vino dal 2000. Cirò ha dato i natali a Luigi Ilio, noto astronomo e matematico, a lui si deve la riforma del calendario gregoriano.

 

Cosa vedere:

  • Palazzo Carafa
  • Il museo Luigi Lilio
  • la Torre Aragonese di Melissa

 

Cosa gustare:

  • polpo e peperoni
  • un bicchiere di Cirò rosso
  • la sardella